Articolazione

Il DPR 263/2012 ha avviato una complessiva riforma del settore dell’istruzione degli Adulti che è stato riorganizzato nei Centri Provinciali per l’Istruzione per gli Adulti nei quali sono confluiti i Centri Territoriali Permanenti. In base alle nuove norme ciascun CPIA è capofila di una rete di servizio che coordina l’istruzione per gli adulti.

I corsi di secondo livello continuano ad essere gestiti dalle scuole secondarie di secondo grado e sono finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione tecnica, professionale e artistica.

Si riferiscono al profilo educativo, culturale e professionale dello studente a conclusione del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione per gli istituti professionali, per gli istituti tecnici e per i licei artistici come definiti dai regolamenti adottati rispettivamente con decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n88 e decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010 n 89; si riferiscono ai risultati di apprendimento, declinati in termini di conoscenze, abilità e competenze, relativi agli insegnamenti stabiliti secondo le modalità previste dai suddetti regolamenti.

I percorsi di secondo livello di istruzione tecnica e professionale di cui al comma 1, lettera b) del DPR 263/2012, sono articolati in tre periodi didattici, così strutturati:

a) Il primo periodo didattico è finalizzato all’acquisizione della certificazione necessaria per l’ammissione al secondo biennio dei percorsi degli istituti tecnici o professionali, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente. Si completa in due annualità primo e secondo anno.

b) Il secondo periodo didattico è finalizzato all’acquisizione della certificazione necessaria per l’ammissione all’ultimo anno dei percorsi degli istituti tecnici o professionali, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente. Si completa in due annualità terzo e quarto anno.

c) Il terzo periodo didattico è finalizzato all’acquisizione del diploma di istruzione tecnica o professionale, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente.

I periodi didattici di cui ai punti a), b), c) si riferiscono alle conoscenze, abilità e competenze previste rispettivamente per il primo biennio, il secondo biennio e l’ultimo anno dei corrispondenti ordinamenti degli istituti tecnici o professionali con riferimento alle singole aree di indirizzo e hanno rispettivamente un orario complessivo obbligatorio pari al 70% di quello previsto dai suddetti ordinamenti con riferimento all’area di istruzione generale e alle singole aree di indirizzo.

 

La riforma del 2012 stabilisce che ogni periodo può essere svolto in uno o due anni scolastici.

Ai fini dell’art 4 DPR 263/2012, sono definiti i criteri generali e le modalità per rendere sostenibili, per lo studente, i carichi orari attraverso:

a) il riconoscimento dei crediti comunque acquisiti dallo studente per l’ammissione ai percorsi del tipo e del livello richiesto;

b) la personalizzazione del percorso di studio relativo al livello richiesto, che lo studente può completare anche nell’anno scolastico successivo, secondo quanto previsto dal patto formativo individuale di cui all’articolo 5, comma 1, lettera e);

c) la fruizione a distanza di una parte del percorso previsto, di regola, per non più del 20 per cento del corrispondente monte ore complessivo;

d) la realizzazione di attività di accoglienza e di orientamento, finalizzate alla definizione del Patto formativo individuale, per non più del 10 per cento del corrispondente monte ore complessivo del percorso.

Nel nostro istituto è attualmente attivo il terzo periodo didattico

Il primo periodo (classi 1° e 2°) non è ancora attivo nella nostra scuola, pertanto l’istituto  si  è attivato chiedendo “misure di sistema” presso la sede CPIA di Catanzaro. Tale collaborazione permette di frequentare il corso in modalità on line garantendo la validità dell’anno scolastico. Alla fine del percorso gli studenti avranno la possibilità, in seguito alla valutazione dei crediti scolastici acquisiti e dei crediti informali conseguiti, di accedere al successivo periodo didattico o al secondo anno del primo periodo didattico.

Il secondo periodo (classi 3° e 4°) non è ancora attivo nella nostra scuola.

I docenti di indirizzo del corso serale, attraverso le classi virtuali attivate sulla piattaforma Classroom di Google, posteranno materiale di studio per aiutare il corsista nella preparazione.  Lo studente avrà cura di integrare tale materiale ed approfondire in modo autonomo secondo le proprie esigenze. Alla fine del percorso gli studenti avranno la possibilità, in seguito alla valutazione dei crediti scolastici acquisiti e dei crediti informali conseguiti, di accedere al successivo periodo didattico o al secondo anno del primo periodo didattico.